Una Casa Glamour con Fantasia e Poca Spesa

In questo periodo di crisi economica che si ripercuote su qualsiasi settore commerciale, ci ritroviamo spesso di fronte  a necessità familiari e casalinghe per le quali non abbiamo fondi oppure disponiamo di un budget troppo esiguo.

Comperare un capo di abbigliamento o delle scarpe nuove, cosi come  sistemare la casa, perché mobili e suppellettili sono malconci, diventa un sogno impossibile. Tutto costa carissimo, e acquistare nuovi mobili è assolutamente impensabile a meno di sobbarcarsi una marea di rate che poi impiegheremo tutta la vita a pagare.

Ma le alternative ci sono: il fai da te e il riciclo. Con poche centinaia di euro, investiti in materiale da bricolage e vecchi mobili buttati in cantina magari da anni, possiamo rinnovare la nostra casa.

Prima di tutto serve fare un inventario di cosa ci serve per iniziare il lavoro di rinnovo della casa, che comprende tutti quei materiali che ci serviranno per dare una nuova vita a vecchi oggetti. Le idee sono moltissime e si trovano ovunque guide e dispense sull’argomento; in questo articolo vi diamo qualche spunto.

Ad esempio se volete rinnovare la camera da letto, da anni sempre uguale ed anche un po’ rovinata o troppo scura, basta riverniciare i mobili con dello smalto per il legno, dopo averli ben puliti e riparati se danneggiati; un bel colore nuovo vivace su cui poi potrete applicare delle decorazioni con la tecnica degli stencil o quella del decoupage.

Portatelefono restaurato e ridipinto

Cambiare le vecchie tende con nuovi teli allegri e colorati (se ne trovano a poco prezzo ovunque, sia nei discount dedicati alle telerie che nei mercatini); inoltre potrete costruirvi da soli dei nuovi lumi da notte, le tecniche si possono trovare anche online, vi sono molti siti dedicati  a questi lavori manuali.

Per la cucina potreste riesumare dalla cantina le vecchie sedie della nonna e ridipingerle ognuna in una tinta differente, abbinando dei cuscinetti dello stesso colore e tinteggiando il tavolo con le stesse tinte delle sedie; rinnovare i ripiani e la postazione di lavoro della cucina con della carta adesiva marmorizzata e tinteggiare le pareti di bianco. Otterrete cosi un ambiente luminoso dallo spiccato senso di “pulito”.

Tavolino d'epoca restaurato

Il riciclo è un’altra interessante tecnica per creare oggetti e piccoli mobili di grande utilità e impatto visivo; per esempio con vecchie casse in legno dei vini potete creare una scaffalatura, o degli sgabelli; i vecchi divani ritornano in vita se ricoperti con nuova stoffa, ad esempio con un bel telo patchwork che avete cucito con le vostre mani riciclando vecchie camicie e abiti.

Alle pareti potete appendere i vostri lavori all’uncinetto o punto croce se ne fate, o dei quadri astratti  realizzati con tappi in plastica, cannucce o bastoncini del gelato, colla e tempere. Con i campionari di tappezzeria facilmente reperibili gratuitamente potete fare dei graziosi tappeti per il bagno o l’entrata di casa, assemblando i teli con la tecnica del multicolor.

Per dare un nuovo mood alla camera dei ragazzi, potete ridipingere tutti i mobili con colori flash, e poi  decorarli con le immagini di cartoons o dei loro eroi preferiti, sempre aiutandovi con gli stencil che si trovano in tutti i centri di bricolage e sono lavabili  e riutilizzabili; alle pareti potete appendere dei poster con paesaggi tropicali; in qualunque agenzia di viaggi ve li regalano, basta chiederli!

Tavolo baby

Qualche cuscino simpatico e una serie di contenitori ricavati dai fustini del detersivo, che sono facilmente ricopribili con stoffa e vinavil; la stoffa potete procurarvela al mercato chiedendo degli avanzi o scampoli che costano pochissimo.

Non dimentichiamo la sala, che è uno dei locali più frequentati. Se i vostri divani sono malconci, potranno tornare all’antico splendore rimpinguando le sedute e i braccioli con della gomma piuma, un telo-arredo e dei chiodi da tappezziere.

I tavolini sono rinnovabili con una veloce stuccatura, e ridipingendoli con vernice per il legno e un lucidante come il Flatting; poi basteranno delle nuove tende, qualche vaso con dei fiori fatti a mano da voi con carta crespata e filo animato, e sarà subito primavera!

Tavolo riciclato

I vecchi attaccapanni potete verniciarli con tinte metallizzate e allargare gli ambienti con specchi; magari quelli che avete nel ripostiglio da anni, che con qualche abbellimento possono ancora fare una bella figura.

Dovete valutare bene l’utilità di ogni mobile e oggetto che avete in casa e ricordarvi che non si butta via nulla.

Insomma ingegnandosi e cercando di imparare l’incommensurabile arte dell’arrangiarsi, la vostra casa può prendere aria nuova, colorarsi e rinnovarsi diventando glamour e accogliente, senza riempirsi di debiti e notti insonni.